TORTA CLEMENTINA

Processed with VSCOcam with kk2 preset

Quando ho visto questa ricetta non ho potuto non provarla.. Primo perché è ricca di vitamina C, e visto il freddo che deve arrivare mi serve sicuramente, (sappiatelo io mi ammalo facilmente e spesso) ma anche di vitamina E e magnesio grazie alle mandorle. Perfetta per quando vi rimangono un po’ di clementine un po’ mollicce e non vi va di mangiarle, fatte in questo modo saranno irresistibili. Non sarà altamente leggera, ma come dice a volte mio padre “bisogna pur mettere su un po’ di grasso per proteggerci dal freddo dell’inverno” la risposta è quasi sempre “Certo papà”. Cosa devo dirvi di più? Ah dimenticavo, è senza glutine, e la ricetta è della splendida Nigella Lawson, più di così si muore. Il procedimento è particolare, ma il risultato è straordinariamente buono.

TORTA CLEMENTINA

Indredienti

1 l di acqua + zucchero (lei non dice la quantità io ne ho usato 160 g)
4/5 clementine BIO
250 g di farina di mandorle (oppure tritatele voi finemente)
225 g di zucchero
6 uova
1 cucchiaino di lievito

Procedimento

Mettete le clementine intere, senza togliere la buccia, nell’acqua con lo zucchero (160 g) e cuocete a fuoco medio per due ore circa. Vedrete che l’acqua si ridurrà e diventerà uno sciroppo a quel punto spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Scaldate il forno a 180°.

Ora occupatevi delle clementine, scolatele dal loro sciroppo, (non buttate assolutamente lo sciroppo lo useremo in un secondo momento) tagliatele a metà e controllate che non abbiano semi, poi frullatele (si avete capito bene, con la buccia, frullate tutto) otterrete una bella purea arancione. Versatela in una ciotola assieme alla farina di mandorle, lo zucchero, le uova e il lievito e mescolate con una frusta per avere un composto omogeneo.

Versatelo in uno stampo imburrato e infarinato (non con la farina di mandorle, perché se no in cottura si brucia troppo, usatene una senza glutine o la classica 00) o rivestito di carta forno e cuocete per 35 minuti, poi per altri 10 minuti a 160°.

NOTE

  • la cottura dipende molto dal vostro forno, potrebbe volerci un tempo differente. Se comunque vedete che la torta si scurisce troppo potete mettere mettere un foglio di alluminio. Fate sempre la prova stecchino per accertarvi che sia cotta.
  • potete servire la torta a fette con una pallina di gelato alla vaniglia o fiordilatte e versarci sopra un po’ dello sciroppo che avete conservato. Se invece volete la versione più soft non fatelo ma potete spennellare la superficie con della marmellata di arance.
  • io ho usato uno stampo da plumcake, ma è meglio una teglia rotonda da 22-24 cm di diametro. Se vi piace, prima della cottura potete sistemare in superficie, come ho fatto io, qualche fetta di clementina.
Processed with VSCOcam with kk2 preset

Sono curiosa di sapere se vi piacerà! Per una volta ho messo una torta in parte..sana!

Buon continuo di settimana!!